Marcatori per il settore alimentare

Electradue dal 1989

Nell’ambito della produzione alimentare i marcatori consentono di creare varie tipologie di classificazioni, tagliandi, talloncini e marchiature di prodotto.
Riguardo questo settore, è necessario disporre attrezzature di marcatura sufficientemente flessibili, che permettano di lavorare sulle superfici più disparate delle confezioni alimentari.
I marcatori alimentari realizzati dalla Electradue si basano, di conseguenza, su diverse tecnologie per la produzione di:

  • etichette a bobina
  • etichette laser
  • trasferimento termico

 

Codificare i prodotti alimentari: scadenza cibi e luogo di provenienza

La codifica degli alimenti può passare attraverso il trasferimento termico, mediante il quale si provvede alla stampa di numeri di serie e codici alfanumerici. Tali marcature permettono di risalire a diverse caratteristiche del prodotto, come ad esempio il luogo di allevamento, la data o luogo di confezionamento o le scadenze.
Le etichette laser presentano come particolarità la resistenza al danneggiamento delle parti stampate, il quale rischia di rendere illeggibili codici e scritte.

L a stampa laser di etichette prevede l’asportazione di uno strato plastificato, in cui lo strato inferiore resta intatto e può essere anche di un colore diverso, dando maggior risalto a quella che è a tutti gli effetti un’etichettatura ad incisione.
Le attrezzature avanzate di marcatura prodotti alimentari, create dall’azienda di Torino, permettono anche la realizzazione di stampa su particolari metallici, in modo da poter riportare importanti informazioni su: produzione, serie e modelli su ogni componente meccanico.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio tecnico nella sede di San Gillio, dove gli esperti Electradue sapranno fornire indicazioni e costi dei prodotti marcatori per il settore alimentare.

 

Pin It on Pinterest